dice il tuareg

QUI NON VIENI MAI PER LA PRIMA VOLTA. E QUANDO TE NE VAI NON LO FAI MAI PER SEMPRE.

il deserto non si puo' raccontare ne' insegnare; come Mano Dayak disse esso va vissuto; e se te innamori il suo richiamo e' talmente possente che nulla e nessuno ti potra' impedire di tornare, cercarlo ancora ed ancora ogni volta di piu'.

In fondo il deserto e' un mare, ed il mare e' un deserto.
Non sono che due espressioni dello stesso immenso.

IO SONO ME PIÙ IL MIO AMBIENTE E SE NON PRESERVO QUEST'ULTIMO NON PRESERVO ME STESSO.

Mi lancio in un galoppo folle, e il vento del deserto asciuga i miei occhi umidi.

APRO LE ALI, TENDO LA VELA. COME UN'AQUILA, SPAZIO SUL LAGO TRASPARENTE DELLA VITA. I GABBIANI MI SEGUONO. GETTIAMO LA ZAVORRA DELLA RAGIONE! LA MIA NAVE FIRSE NAUFRAGHERA'! MA È TANTO BELLO NAVIGARE COSÌ.

iscriviti newsletter